SEI IN > VIVERE BISCEGLIE > POLITICA
comunicato stampa

Aiuti ai programmi di investimento delle imprese, la Giunta regionale approva nove nuovi progetti

6' di lettura
36

Sono stati approvati dalla Giunta regionale nove nuovi progetti relativi agli Avvisi Contratti di Programma, P.I.A. medie imprese e P.I.A. piccole imprese.

Ammessa la proposta di AR.CA. LOG S.r.l. con sede a Bisceglie il cui programma di investimenti si inquadra nella fattispecie “realizzazione di una nuova unità produttiva”, finalizzato alla realizzazione di una piattaforma logistica e distributiva caratterizzata dall’utilizzo di nuove tecnologie di gestione smart. L'investimento di € 6.026.150,00 prevede un'agevolazione di € 2.854.267,50 ed incremento occupazionale di 6,00 ULA.

Ammessa la proposta di DIVUP S.r.l., con sede a Gravina in Puglia (BA) che si prefigge di produrre e commercializzare mobili imbottiti sul mercato nazionale ed internazionale. L'investimento di € 4.059.411,51 prevede un'agevolazione di € 2.164.385,16 e un incremento occupazionale di 7,00 ULA.

Ammessa la proposta progettuale di PASTA APULIA S.r.l. di Altamura (BA) che si prefigge la messa a punto di almeno un protocollo di produzione di pasta secca e fresca innovative con migliorate caratteristiche nutrizionali e funzionali e la valorizzazione di scarti e sottoprodotti agroalimentari impiegati come ingredienti alternativi nella produzione delle paste innovative. Il progetto porterà ad un’innovazione di prodotto con la realizzazione di una tipologia di pasta con un maggiore contenuto in fibre solubili e sostanze antiossidanti mediante l’utilizzo di sottoprodotti e scarti e attraverso l’impiego di farine alternative. L'investimento di € 2.506.514,35 prevede un'agevolazione di € 1.456.241,70 e un incremento occupazionale di 3,00 ULA.

Ammessa la proposta di Noonbolt S.r.l. di Laterza (Ta) il cui programma di investimenti riguarda la realizzazione di una nuova unità produttiva al fine di allestire un centro per la produzione di una piattaforma software utile per fornire servizi di mobilità sostenibile, oltre alla realizzazione di un prototipo di un autobus elettrico denominato E-bus. Il prototipo, una volta omologato, sarà prodotto all’interno della microfactory e personalizzato in base alle esigenze dei clienti. L'investimento di € 16.354.240,00 prevede un'agevolazione di € 10.492.907,40 e un incremento occupazionale di 19 ULA.

Ammessa la proposta di SOFTLAB DIGI S.p.A. di Milano il cui programma di investimenti, da realizzare a Maglie (LE) e a Lecce, prevede la realizzazione di nuove unità produttive, l’ampliamento delle unità produttive esistenti e ha come obiettivo la definizione di modelli innovativi integrati nella rappresentazione e gestione degli asset di aree urbane e metropolitane per garantire resilienza delle infrastrutture critiche ed evitare il blocco o il danneggiamento di servizi pubblici e privati, la minaccia alla sicurezza dei cittadini etc. L’investimento complessivamente proposto per € 13.513.000,00 così suddiviso: € 7.500.000,00 per l’impresa proponente SOFTLAB DIGI S.p.A., € 6.013.000,00 per l’impresa aderente EXPLEO ITALIA S.p.A. Le agevolazioni, richieste per € 7.917.625,00 sono così suddivise: € 4.406.250,00 per l’impresa proponente SOFTLAB DIGI S.p.A., € 3.511.375,00 per l’impresa aderente EXPLEO ITALIA S.p.A. con incremento di n. 16 ULA complessive.

Ammessa la proposta di Deloitte Nexthub S.r.l. S.B. (MI) con il progetto “Next hub for sustainability & innovation” da realizzare nella città di Bari. Il programma proposto prevede investimenti per un ammontare complessivo di € 43.872.628,84, con agevolazioni concedibili per € 17.235.529,44 e un incremento di n.1.200 ULA. Obiettivo del progetto realizzare in Puglia un centro di ricerca e di competenze denominato “xTech NextHub Competence Center for Innovative Solutions development”. In particolare, l’impresa intende realizzare una serie di ambienti e laboratori innovativi dove si riprodurranno ambienti produttivi e industriali che, attraverso soluzioni di industrial automation e componenti elettriche e meccaniche, riproducono diversi contesti simulando i principali meccanismi di funzionamento dei processi produttivi attraverso l’adozione di tecnologie emergenti nei rispettivi ambienti descritti.

Ammessa la proposta di Deep Consulting S.r.l. (RM) con un investimento da realizzare nella città di Bari. Il programma proposto prevede l’adeguamento dell’immobile individuato, oltre a spese per macchinari e attrezzature specifiche per il progetto, e attività di Ricerca & Sviluppo riguardanti il progetto denominato “Edge in IoT Analytics Computing Applications – Edge ITACA”, che ha come obiettivo lo sviluppo di una soluzione per “edge-computing IoT” finalizzata alla realizzazione sia di un data center nella nuova sede di Bari che di una piattaforma SW. L’investimento di € 5.937.340,00 prevede un agevolazione di € 3.202.641,00 e un incremento di n. 11 ULA.

Ammessa la proposta di Code Architects S.r.l. con sede a Bari per un investimento da realizzare a Santeramo in Colle (BA) e a Bari che prevede l’ampliamento di unità produttive esistenti da realizzare attraverso investimenti in Attivi Materiali mirati alla riqualificazione dell’esistente sede di Santeramo in Colle (BA) e all’apertura di una nuova sede a Bari e investimenti in R&S finalizzati all’introduzione sul mercato di un’innovativa piattaforma di sviluppo software low-code - denominata Code Architects Enterprise Low Code Application Platform (LCAP) - con cui anche personale con ridotte competenze informatiche possa sviluppare applicazioni velocemente, scrivendo un numero limitato di linee di codice. Il programma proposto per € 6.064.491,00 prevede agevolazioni per € 2.634.012,75 e un incremento di 9 ULA.

Ammessa la proposta di Webuild Innovations S.r.l. (BA) e Grande Impresa aderente: Business Integration Partners S.p.A. (MI) il cui progetto, da realizzare nella città di Lecce, prevede investimenti in Ricerca e Sviluppo al fine di realizzare un nuovo centro di innovazione, finalizzato a progettare e sviluppare soluzioni complesse allo scopo di migliorare ed efficientare i prodotti e i processi in ambito “Construction”, riducendo il divario tecnologico che caratterizza il settore delle costruzioni. Per il programma proposto per € 14.474.773,28 sono state richieste agevolazioni pari ad € 7.659.508,28 con un incremento di n. 35 ULA.

“Questi strumenti – ha commentato l’assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci – che oggi abbiamo dovuto chiudere, ci consentono di sostenere il tessuto produttivo ed economico regionale. Voglio ricordare che, al 31 dicembre 2022 è stato raggiunto e superato il tetto dei 7,3 miliardi di euro di investimenti promossi da tutto il tessuto imprenditoriale: grandi imprese, medie, piccole ma anche micro e start up, con un impegno di risorse pubbliche pari a circa 3 miliardi di euro. Si tratta di una strumentazione regionale fondamentale per le imprese di ogni dimensione, che vogliamo continuare a garantire. Per farlo, però, è indispensabile che il Governo sblocchi le risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione o che dica chiaramente alle imprese della Puglia che non potranno più essere sostenute dalla propria Regione”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-06-2023 alle 19:23 sul giornale del 14 giugno 2023 - 36 letture






qrcode