SEI IN > VIVERE BISCEGLIE > CRONACA
articolo

Controlli straordinari "Alto Impatto" nella zona balneare di Bisceglie

2' di lettura
28

Bisceglie (BAT) - La Polizia di Stato, la Guardia di Finanza e la Polizia Locale di Bisceglie hanno eseguito controlli congiunti "Alto Impatto" rivolti agli avventori e agli esercizi commerciali della zona balneare.

Questi controlli straordinari, coordinati dalla Questura di Barletta Andria Trani, mirano a verificare il rispetto delle normative di settore negli esercizi commerciali dei comuni della sesta provincia pugliese. Nei giorni scorsi, le operazioni hanno visto la partecipazione attiva della Questura di Andria, del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato di Bari, del Comando Provinciale della Guardia di Finanza della B.A.T., supportati da un’unità cinofila del medesimo Comando e dal personale della Polizia Locale di Bisceglie.

L'attenzione è stata rivolta principalmente ai luoghi di maggior afflusso della movida nella zona balneare. Durante le attività di controllo, sono stati effettuati accessi a vari esercizi pubblici e verifiche sugli avventori presenti nell'area. Numerose le violazioni riscontrate, sia da parte delle attività commerciali sia dei frequentatori della zona. In particolare, cinque locali pubblici sono stati trovati in difetto per carenze di natura amministrativa e fiscale, comportando sanzioni che ammontano a diverse migliaia di euro.

Nel solo mese di maggio, circa quindici controlli "Alto Impatto", anche di tipo interforze, sono stati eseguiti nei principali comuni della BAT, con modalità simili a quelle adottate a Bisceglie. Questi controlli hanno portato a contestare sanzioni per un valore superiore a 50.000 euro e all’ispezione di oltre cinquanta attività commerciali. Le operazioni straordinarie proseguiranno nelle prossime settimane e interesseranno tutte le città della provincia. Questi controlli mirano a garantire il rispetto delle normative vigenti e a tutelare la sicurezza e il benessere della comunità, assicurando un ambiente conforme alle leggi e regolamenti in vigore.





Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2024 alle 10:09 sul giornale del 28 maggio 2024 - 28 letture






qrcode